Direzione e Scuola Primaria Rodari
Scuola dell'Infanzia Piazza dei Poeti 1
Scuola dell'Infanzia Piazza dei Poeti 2
Palazzina Uffici - Auditorium e Palestra
Benvenuto
Scuola dell'Infanzia c/o Complesso Rodari
Complesso Rodari
Convegno Scuole Aperte 2007/08

Benvenuti nel nostro nuovo sito web istituzionale 

Questo sito offre all'utenza esterna tutti i servizi previsti dalla normativa vigente: gli adempimenti amministrativi sono infatti facilmente consultabili dalla gestione prevista dai regolamenti in materia. Ulteriori servizi come integrazione ai social network, aree tematiche, aree riservate e servizi tipici del web 2.0 sono già presenti o in corso di realizzazione. La visualizzazione di tale sito è possibile anche da dispositivo mobile (tablet, smartphone). Buona navigazione a tutti!     
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 

Amministrazioni responsabili
Il sito è stato realizzato dalla società Argo Software S.r.l., che ne cura anche la conduzione tecnica.

Finalità del sito
Il sito istituzionale rappresenta un importante strumento di comunicazione ed erogazione di servizi nell'ambito delle finalità istituzionali dell'Amministrazione.

Frequenza di aggiornamento dei contenuti
I contenuti del sito web sono aggiornati quotidianamente, mediante l'utilizzo di personale interno, in relazione agli argomenti trattati e alle necessità dei diversi uffici.

Il sito è stato progettato e realizzato nel rispetto della Legge 4/2004, in particolare nel rispetto dei requisiti indicati nel Decreto Ministeriale 8 luglio 2005 "Requisiti tecnici e i diversi livelli per l'accessibilità agli strumenti informatici". Le pagine che lo costituiscono sono quindi state realizzate perché tutti gli utenti possano accedervi facilmente e senza barriere. 

Il sito è costruito mediante l'utilizzo di tecnologie Open Source che, oltre ad assicurare standard elevati sul piano della sicurezza e dell'affidabilità consentono risparmi economici notevoli alla scuola sul costo di acquisto e di aggiornamento dei software. L'utilizzo di Software Libero nella Pubblica Amministrazione permette, inoltre, di avere la proprietà legittima dei dati, che non sempre viene garantita dal Software Proprietario. 

Periodo di validità del sito
Permanente.

Pubblichiamo, di seguito, per estratto dal verbale n. 4/2017, la Delibera n. 4 del Consiglio di Circolo, assunta nell’adunanza del 28/06/2017, concernente la definizione dei “Criteri generali per la formazione delle classi prime”. 
Si precisa che tale delibera è pubblicata sulla home page del sito e non nella sezione Albo Online (Pubblicità Legale) per temporanea impossibilità ad accedere all’Area Riservata di detta Sezione del sito.
 
“L’anno 2017, il giorno 28  del mese di giugno alle ore 17 in ....convocazione  presso DD Don Milani Villa Literno, nei termini e nei modi prescritti dalla legge, si è riunito il Consiglio di Circolo con la partecipazione dei seguenti componenti, eletti o designati ai sensi del D. P. R. 31 maggio 1974, n. 416:
 

(Omissis)

4.Criteri generali per la formazione classi prime

Dopo una breve discussione si arriva alla formulazione dei criteri per la formazione delle classi prime

         1 formazione di gruppi di alunni eterogenei sia dal punto di vista relazionale     che all’avvio di processi di scolarizzazione anche sulla base dei dati rilevabili dai documenti di valutazione compilati dai docenti di scuola dell’infanzia e  dalla modificazioni fornite dagli stessi

         2. Equa distribuzione del numero degli alunni per classi

         3. Giusta proporzione tra maschi e femmine

         4. Equa distribuzione alunni anticipatari

         5. equa distribuzione alunni H e DSA

Il Consiglio di Circolo

All’unanimità

Delibera n. 4

Di approvare i criteri generali per la formazione classi prime

(Omissis)

Alle ore 18,30, esauriti gli argomenti posti all’all’Odg, il Presidente dichiara sciolta la seduta.

Del che è verbale

        Il Segretario

F.to Maddalena Letizia

                                                          IL PRESIDENTE

                                                      F.to Franca Mercurio

 

 

 

 

 

Secondo quanto previsto dall’art. 21 comma 1 della legge 18 giugno 2009, n. 69 - “Trasparenza sulle retribuzioni dei dirigenti e sui tassi di assenza e di maggiore presenza del personale” - nonché dalla Circolare n. 1 del 14 gennaio 2010 della Presidenza del Consiglio dei Ministri - Dipartimento della Funzione Pubblica,  in quest'Area sono pubblicati:

I recapiti telefonici, l’indirizzo e-mail e il curriculum vitae  del dirigente scolastico;   le percentuali di assenza di tutto il personale in servizio nel Circolo Didattico, pubblicate mensilmente

Con l’entrata in vigore (1° gennaio 2012) della legge 12 novembre 2011 n. 183, recante “Disposizioni  per la formazione del bilancio annuale e pluriennale dello stato (legge di stabilità 2012) e delle modifiche introdotte con l’art. 15, comma 1, di detta legge, alla disciplina dei certificati e delle dichiarazioni sostitutive contenuta nel “Testo unico delle disposizioni legislative e regolamentari in materia di documentazione amministrativa” di cui al D. P. R. 28 dicembre 2000, n. 445, non c’è più l’obbligo
 per i cittadini, della presentazione di documenti alle pubbliche amministrazioni; le pubbliche amministrazioni procedenti sono tenute, infatti, all’acquisizione diretta dei dati presso le amministrazioni certificanti e, in alternativa, possono richiedere al cittadino la produzione solo di dichiarazioni sostitutive di certificazione o dell’atto di notorietà.
Con la Direttiva n. 14 del 22/12/2011 del Ministro della Pubblica Amministrazione e della Semplificazione, concernente “Adempimenti urgenti per l’applicazione delle nuove disposizioni in materia di certificati e dichiarazioni sostitutive”, sono state illustrate le principali novità introdotte dal citato comma 1 art. 15, le cui disposizioni dovranno essere osservate dalle amministrazioni pubbliche di cui all’art. 1, comma 2 del D. Lgs. 30 marzo 2001 n. 165.
Scopo della norma è quello di consentire una completa  “decertificazione” nei rapporti fra pubblica amministrazione e privati; tali disposizioni devono essere osservate dalle pubbliche amministrazioni e dai gestori di pubblici servizi nei rapporti fra loro e in quelli con l’utenza ai sensi dell’articolo 2 del citato DPR n. 445 del 2000.
La Direttiva 14/2011 dispone la pubblicazione, sul sito istituzionale di ciascuna pubblica amministrazione, delle misure organizzative in materia di certificati e dichiarazioni sostitutive, acquisizione d’ufficio dei dati, effettuazione dei controlli e modalità di esecuzione, indicate dalla nuova formulazione dell'art. 72 del DPR 445/2000 concernente il citato "Testo unico delle disposizioni legislative e regolamentari in materia di documentazione amministrativa". Pertanto, di seguito, è possibile scaricare il documento di questa scuola contenente le misure organizzative richieste.

Manifestazione di interesse alla candidatura ai percorsi formativi di cui alla C. M. 37900 del 30/11/2015.

La legge 107/2015, tra i tanti interventi più o meno incisivi sulla scuola, contenuti nelle sue norme dispositive, ha puntato in termini importanti sulla modifica delle modalità di inclusione degli alunni con disabilità e sulla figura dell’insegnante di sostegno.
In concreto, ai sensi della legge 107/2015 il MIUR è intervenuto in questa delicata materia con la recente emanazione della nota 37900 del 19 novembre 2015, con la quale sono state dettate disposizioni riguardanti la formazione in servizio sui temi della disabilità dei docenti specializzati sul sostegno e per la promozione di figure di coordinamento.
Tale nota, che ha più i contenuti di una direttiva, volta a costituire un percorso formativo che vede come destinatari non tutti i docenti in possesso di specializzazione per il sostegno, ma un docente specializzato per ogni istituzione scolastica statale o anche due nel caso di istituti con elevata presenza di figure di sostegno (in numero superiore ad otto). Individuate dal dirigente scolastico, queste figure saranno successivamente chiamate a svolgere funzioni di presidio culturale, organizzativo e formativo nel campo dei processi di integrazione, riferita in particolare alle disabilità. Si tratta di una figura (“il referente/coordinatore per l’inclusione”, come viene denominato dalla nota ministeriale) che -collaborando con il dirigente scolastico nell’ambito di quel 10% che la legge 107/201, prevede possa essere da questi individuato  per coadiuvarlo in attività di supporto organizzativo e didattico- dovrà assicurare un efficace coordinamento di tutte le attività progettuali di istituto, finalizzate a promuovere la piena integrazione di ogni alunno.
Con nota Prot.n. AOODRCA Uff.Dir.13497/u   del 30/11/2015 l'USR Campania ha emanato l'Avviso Pubblico per la selezione di scuole-polo, le quali, nell’ambito delle azioni previste dalla citata nota MIUR – Direzione generale per il personale scolastico, prot. n. 37900 del 19 novembre 2015, assumeranno i compiti di organizzare i percorsi di formazione per docenti specializzati sul sostegno sui temi della disabilità, per la promozione di figure di coordinamento.
L'USR Campania, con nota  prot. 1972 del 1 febbraio 2016, integrando la propria nota del 30/11/2015, ha reso noto l'elenco delle scuole polo per la formazione, invitando, nel contempo, le istituzioni scolastiche a presentare entro il 15/02/2016 la candidatura del docente designato per il percorso formativo sulla base dei seguenti elementi:
 
Competenze del docente con funzioni di coordinamento
 Il docente referente/coordinatore, in possesso di una sicura competenza di base relativa ai diversi ambiti della professionalità docente (disciplinari, psicopedagogici, metodologico-didattici, organizzativi e relazionali, di ricerca), declinati nell’ottica specifica della disabilità e del sostegno educativo. In particolare, il percorso formativo si riferisce all’affinamento delle competenze per: 
• Svolgere funzioni di coordinamento pedagogico ed organizzativo e di supervisione professionale; 
• Gestire dinamiche relazionali e comunicative complesse (team, gruppi…); 
• Supportare la progettazione didattica integrata e la relativa formazione in servizio; 
• Ottimizzare l’uso delle risorse per l’inclusione, ivi comprese quelle tecnologiche; 
• Facilitare i rapporti con le famiglie e i diversi soggetti istituzionali coinvolti nei processi di integrazione. 
 
Pertanto, fermo restando che, per quanto attiene al 1° coordinatore, per la pregressa, pluriennale ed attuale  esperienza di coordinamento, l'individuazione non potrà che ricadere sul nominativo dell'ins. con incarico di funzione strumentale per le attività di sostegno, etc., Di Tella Assunta, tutti gli altri docenti di sostegno, titolari nella scuola, interessati ad essere candidati quali 2° nominativo, in possesso di certificate competenze attinenti ai compiti del "Coordinatore per l'inclusione" in una scuola primaria e dell'infanzia, sono invitati a presentare istanza, corredata del proprio curriculum vitæ nel formato Europass, entro  e non oltre il 10/02/2015 ore 12,00, esclusivamente all'indirizzo di posta elettronica 
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo..
 

 

ANDISblog

Il BLOG dell'Associazione Nazionale Dirigenti Scolastici
Visite agli articoli
158865

Scansiona il QR Code

Vai all'inizio della pagina